cogeneratore di progetto

L’obiettivo principale della progettazione è stato la riattivazione del processo di digestione anaerobica con conseguente riduzione del quantitativo di fango da avviare a smaltimento in discarica. La strategia ha previsto una manutenzione straordinaria di tutta la linea fanghi, in particolare sulla digestione anaerobica e sulla linea gas (filtri a graniglia, filtro a candele ceramiche, compressori, tagliafiamma, condotte distribuzione biogas, torcia per la combustione, scale in acciaio, passarelle, pipe rack).
Nei digestori avverrà la digestione anaerobica con conseguente produzione di biogas che sarà utilizzato in parte per i miscelatori dei digestori e in parte sarà accumulato in un nuovo gasometro a membrana e da qui ad un nuovo cogeneratore in modo tale da produrre il calore necessario al riscaldamento dei fanghi (si dovranno sviluppare batteri mesofili). L’eventuale eccesso di biogas sarà bruciato in una nuova torcia.