L’intervento consiste nella realizzazione di due sili fuoriterra in carpenteria metallica da realizzarsi su di un’unica fondazione a platea su pali per il carico e scarico dei fanghi disidratati nell’impianto di depurazione di Grottaglie-Monteiasi (Ta).
Il progetto prevede, sinteticamente, un silo di accumulo fanghi di forma circolare, un sistema di pompaggio ad alta pressione e tre coclee di estrazione del fango dal fondo del silo.
Le coclee di scarico sono situate direttamente a livello del fondo del silo, evitando eventualmente spazi vuoti che possono formare ponti.
Il fango in uscita dalla disidratazione meccanica, con un tenore di secco intorno al 20 – 25 %, verrà collettato, tramite una coclea, nella tramoggia di pompaggio della pompa a doppio pistone; successivamente la pompa, azionata da una centralina oleodinamica, convoglierà il fango all’interno del silo tramite due cilindri di mandata con due pistoni.
Il caricamento del fango all’interno del bilico avverrà dall’alto; in particolare, il bilico sosterà al di sotto del silo, progettato per poter accogliere l’ingombro della macchina. Il fango cosi stoccato, sarà convogliato nel bilico attraverso l’azione delle tre coclee.