Gli obiettivi del presente studio mirano alla verifica dell’efficienza di trattamento del depuratore di Gallipoli, individuando possibili criticità, attraverso l’utilizzo del software WEST BY DHI. L’utilizzo del software WEST, che implementa modelli numerici avanzati, consente di confrontare anche in condizioni dinamiche diversi scenari, in termini di layout d’impianto, condizioni di carico e modalità di gestione; permette inoltre di identificare gli eventuali punti critici del sistema e individuare quindi le azioni da intraprendere per un’ottimizzazione dei processi. Un approccio stazionario è poco affidabile sia nelle procedure di progetto, sia di previsione e simulazione delle efficienze depurative.
Questa attività ha previsto l’implementazione della filiera depurativa dell’impianto di depurazione di Gallipoli, elaborando per ogni stazione di trattamento gli specifici bilanci di massa ed accertando la compatibilità prestazionale dei manufatti. Quindi, si sono confrontati i risultati delle concentrazioni di inquinanti a valle della simulazione con i limiti di normativa. La costruzione del modello è stata eseguita sulla base di misure effettuate dal gestore dell’impianto, e sulle stesse è stato calibrato e validato, mentre le prestazioni del comparto biologico sono state analizzate secondo il modello ASM n° 2 proposto dall’IWA (International Water Association). La scelta è ricaduta su tale modello a causa delle ulteriori equazioni descritti ve delle dinamiche di rimozione e dei bilanci di massa dei solidi inerti e del fosforo, che risultano essere assenti nei modelli ASM N.1 e ASM N.2.